Enoturismo

Salice Salentino: ecco cosa c’è da vedere

By 14 Settembre 2021 No Comments

Antichi eremi, castelli fiabeschi e tutti gli aromi del vino e dei prodotti locali. Questo è il Salento e questo è Salice Salentino, un borgo situato nell’entroterra alto-pugliese, a poco più di 20 km da Lecce.

Le radici storiche di Salice Salentino trovano il loro splendore nel periodo medievale. Scopriamo di più su questo borgo. Ecco i principali luoghi di interesse.

Chiesa Madre di Salice Salentino

Dedicata a Santa Maria Assunta, la Chiesa Madre di Salice Salentino si erge maestosamente nella piazza principale del paese, dove si trova l’antico nucleo abitativo del borgo. Risale al XVI secolo, epoca del Barocco nel sud Italia ed è stata ampliata nel XVIII secolo. La cupola del campanile è stata arricchita da un rivestimento in maiolica e la facciata, ben conservata, presenta nicchie con statue di santi. Una chiesa splendida che merita senza dubbio una visita.

Chiesa della Madonna dell’Alto

Da chiese ben conservate, passiamo a quelle abbandonate, ma non certo prive di fascino. Il rudere della Chiesa della Madonna dell’Alto è quello che ci vuole per una gita all’insegna del romanticismo. Si tratta di un’antica chiesetta in stile romanico che sorge su una piccola altura che si trova tra i paesi di Squinzano e Cellino, in una zona di campagna in mezzo a centinaia di ulivi, di cui purtroppo oggi sono rimasti i tronchi e qualche speranzoso germoglio di ricrescita. A parte questa nota negativa, non è difficile lasciarsi trasportare dalla spiritualità di questo luogo.

Presepe artistico poliscenico

Situato nelle vicinanze della stazione di Salice Salentino, si tratta di un’opera unica nel suo genere realizzata in cartapesta dalle sapienti mani di Francesco Spagnolo. Esposta durante tutto l’arco dell’anno, è una rappresentazione accurata della natalità di Gesù in grado di proiettare lo spettatore in un’atmosfera magica grazie all’accuratezza magistrale delle statue e all’ambientazione realistica.

Cantina Leone de Castris Winery

In tutto il Salento sono famose le cantine che offrono degustazioni e aperitivi con i migliori prodotti locali. È un must irrinunciabile fare esperienza di questa meravigliosa terra anche attraverso i sensi del piacere. E Salice Salentino non è da meno con la cantina De Castris, dove è possibile prenotare una visita con passeggiata nelle vigne e vedere il museo (con entrata gratuita). È un posto molto interessante per gli appassionati di enologia e di cantine storiche e offre una rappresentazione perfetta del passato contadino di questo affascinante angolo d’Italia.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.